Regina Elisabetta, 70 anni di regno. Cos’è un Giubileo: dal significato ai precedenti

Al via nel Regno Unito le celebrazioni per il Giubileo di platino della sovrana, il cui regno è il più longevo di sempre per la corona britannica. Un modo per omaggiarla e riunire la Royal family. La ricorrenza ha origini ebraiche e poi cattoliche. In ambito ecclesiastico è un anno santo di indulgenza plenaria.

Nel Regno Unito iniziano le attese celebrazione del Giubileo di platino della regina Elisabetta II, per i suoi 70 anni di regno. Il grande omaggio alla sovrana dura dal 2 al 5 giugno, poi proseguirà con numerosi altri eventi fino alla fine dell’anno. Elisabetta vanta al momento il terzo regno più longevo della storia: solo Luigi XIV con 72 anni e 110 giorni sul trono di Francia e Rama IX in Thailandia hanno regnato di più. Ma la regina britannica è anche colei che ha festeggiato più Giubilei: nel 1977 (Giubileo d’Argento), nel 2002 (d’Oro), nel 2012 (di Diamante) e quest’anno di Platino.

Cosa è un Giubileo
La parola potrebbe derivare dal latino jubilare, si legge su SkyTg24, cioè gridare con gioia o festeggiare, o forse dalla parola ebraica che significa caprone, in riferimento al corno di montone utilizzato nelle cerimonie sacre. L’origine dei festeggiamenti è attribuibile alla tradizione giudaica, poi entrata nel cristianesimo. Il Giubileo è l’anno dedicato a Cristo, anche definito Anno Santo. È un momento di indulgenza plenaria dei peccati commessi, attraverso la confessione. Il primo venne istituito il il 22 febbraio 1300 da Papa Bonifacio VIIII, che promise l’assoluzione da tutti i peccati a chiunque avesse fatto una piena confessione e compiuto un pellegrinaggio a Roma e visitato per quindici giorni consecutivi le basiliche di San Pietro e di San Paolo. Inizialmente veniva festeggiato ogni 100 anni, poi scesi a 50 e a 33, fino a 25 con le ultime modifiche. L’ultimo Giubileo è stato convocato in via straordinaria da Papa Francesco nel 2015 per celebrare il 50esimo anniversario della conclusione del Concilio Vaticano II. Il prossimo è previsto nel 2025.

Il Giubileo di platino per i 70 anni di regno della Regina Elisabetta II non ha alcuna attinenza con le sue origini ecclesiastiche. Si tratta di una celebrazione esclusivamente dedicata alla figura della sovrana per renderle omaggio. Un modo per accogliere a corte anche tutti i membri della Royal family e appianare i rapporti familiari. In questo, cioè l’idea della riconciliazione, ha qualche punto di contatto con la tradizione ebraica e cattolica, fa sapere SkyTg24.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.