Ucraina, Zelensky ha inserito Henry Kissinger fra i nemici di stato

Henry Kissinger fra i nemici di stato dell’Ucraina. Sembra incredibile, ma è così: il sito filogovernativo Myrotvorets ha inserito l’ex politico e diplomatico americano fra le persone non gradite dal governo di Zelensky. Kissinger è finito nel mirino delle autorità governative ucraine dopo le sue dichiarazioni contro la guerra. Qualche giorno fa ha affermato che i paesi atlantici non dovrebbero cercare di ottenere dal conflitto in corso un regime change a Mosca. Il sito Myrotvorets, già fortemente criticato in passato, è attivo dal 2014, anno dell’invasione in Crimea. Pubblica informazioni personali dei nemici di Kiev ed è controllato da un’agenzia filogovernativa.

Le parole di Henry Kissinger

Al centro delle polemiche in Ucraina sono state le parole dell’ex diplomatico che ha criticato alcune mosse dell’esecutivo di Zelensky. In occasione del World Economic Forum di Davos tenutosi dal 23 maggio scorso Kissinger ha affermato: “Otto anni fa quando è emersa l’ipotesi dell’ingresso dell’Ucraina nella Nato, ho scritto un articolo in cui dicevo che l’esito ideale sarebbe stato un’Ucraina neutrale, una sorta di ponte fra Europa e Russia, invece che una linea del fronte”. E ancora: “Spero che gli ucraini siano capaci di temperare l’eroismo che hanno mostrato con la saggezza”.

In sostanza un invito a fare alcune concessioni ai russi, sedendosi dunque al tavolo delle trattative essendo disposti a rinunciare anche a porzioni del proprio territorio. Le accuse di filoputinismo sono arrivate a causa di queste parole: “I leader europei non dovrebbero perdere di vista l’orizzonte di una relazione a lungo termine con Mosca. Ci troviamo ora di fronte a una situazione in cui la Russia potrebbe alienarsi completamente dall’Europa e cercare un’alleanza forte e permanente con la Cina. Questo potrebbe portare a distanze diplomatiche simili a quelle della Guerra fredda, che ci riporteranno indietro di decenni”.

Il sito Myrotvorets

Il sito è da sempre al centro della polemica per i metodi poco democratici adoperati nei confronti dei nemici di stato. In passato ha pubblicato online contatti telefonici e indirizzi di residenza di politici e giornalisti scomodi. Questa è la prima volta, però, che il sito punta ad un personaggio così di spicco. Online si afferma che Kissinger ha “partecipato all’operazione di informazione speciale della Russia contro l’Ucraina”, oltre ad essere “un complice dei crimini delle autorità russe”.
Il Giornale d’Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *