Di Maio convoca commissione per revoca onorificenze ai cittadini russi

Su indicazione del ministro Di Maio è stata convocata, e nelle prossime ore si riunirà, una commissione ad hoc per esaminare tutte le onorificenze Osi concesse a cittadini russi, compresi gli ultimi casi, e procedere con l’iter per l’eventuale revoca. È quanto si apprende da fonti della Farnesina. Nelle scorse settimane erano già state revocate le onorificenze concesse ai cittadini russi colpiti dalle sanzioni Ue e a membri del governo russo. Lo riporta AdnKronos.

Tra i cittadini che avevano ricevuto l’onorificenza figurava anche Alexey Paramonov, il direttore del dipartimento Europa del ministero degli Esteri ed ex console a Milano che due giorni fa ha risposto all’Italia sulle sanzioni contro la Russia, in un’intervista a Ria Novosti.

A quanto apprende l’Adnkronos da autorevoli fonti, anche Palazzo Chigi è al lavoro sulla revoca della onorificenza di cavalierato al merito ad Alexei Paramonov. Le onorificenze riconosciute dall’Italia a Paramonov sono due: un Cavalierato al merito (OMRI – 2018) e un riconoscimento dell’Ordine della Stella d’Italia (Osi), onorificenza questa in capo alla Farnesina, risalente al 2020.

Interpellate dall’Adnkronos, fonti di Palazzo Chigi confermano che anche la presidenza del Consiglio «si sta già muovendo in coerenza con la Farnesina».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.