Istat: a febbraio l’inflazione vola al 5,7%, al top dal 1995

Spinta soprattutto da beni energetici +45,9%

Roma, 16 mar. – A febbraio l’inflazione ha registrato un aumento dello 0,9% su base mensile e del 5,7% su base annua (da +4,8% del mese precedente), un livello che non si registrava da novembre 1995. È quanto conferma l’Istat nella sua stima definitiva.

L’accelerazione dell’inflazione su base tendenziale, si legge nella nota dell’Istituto, è dovuta prevalentemente ai prezzi dei Beni energetici (la cui crescita passa da +38,6% di gennaio a +45,9%), in particolare a quelli della componente non regolamentata (da +22,9% a +31,3%), e in misura minore ai prezzi dei Beni alimentari, sia lavorati (da +2,2% a +3,1%) sia non lavorati (da +5,3% a +6,9%); i prezzi dei Beni energetici regolamentati, anche nel mese di febbraio, risultano quasi raddoppiati rispetto allo stesso mese del 2021 (stabili a +94,6%).
Askanews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *