Clochard trovato morto a Roma, è il nono

Un clochard è stato trovato morto ieri mattina intorno alle 9 nei Giardini della Casa del Pellegrino, nel complesso del Santuario della Madonna del Divino Amore all’estrema periferia di Roma. Lo rende noto l’Ansa.

L’uomo, circa 50 anni e di origine africana, senza fissa dimora era privo di documenti. Sono intervenuti i Carabinieri di Pomezia e non hanno riscontrato alcun segno di violenza sul corpo. Avrebbe passato la notte all’aperto bevendo alcolici. A causarne la morte, forse per arresto cardiaco, con ogni probabilità il forte freddo. La salma è stata messa a disposizione per eventuali controlli dall’autorità giudiziaria.

È il quarto clochard morto per freddo e stenti negli ultimi giorni a Roma e il nono dall’inizio dell’anno. «Siamo di fronte ad una strage causata dal drastico abbassamento delle temperature e da risposte di accoglienza ancora largamente insufficienti – si legge sull’Ansa. In pochi mesi sono notevolmente cresciuti i posti letto per i senza dimora nella Capitale preposti dal Comune ma servono soluzioni strutturali e di lungo periodo. Intanto però serve fare il possibile per fermare questa strage. Torniamo a chiedere all’Assessora al Sociale Barbara Funari di aprire immediatamente le stazioni della metropolitana, allestire delle tensostrutture riscaldate o altri straordinari interventi per evitare altre morti», commenta l’associazione Nonna Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.