Biden avvisa Putin: «Potrai prendere qualche città, ma per te sarà impossibile tenere l’Ucraina»

La guerra in Ucraina è giunta alla fine della seconda settimana di combattimenti. L’esercito di Zelensky resiste agli attacchi russi ma si cerca anche una soluzione diplomatica, con l’apertura da parte del premier a rinunciare alla Crimea e al Donbass per interrompere l’offensiva di Putin.

Intanto dagli Stati Uniti arriva un no alla proposta della Polonia. Respinta l’offerta di mettere a disposizione degli Usa i suoi jet da combattimento MiG-29 in una base in Germania, in risposta alla richiesta di aerei da combattimento dell’Ucraina, definendo l’offerta non «sostenibile».

Il portavoce del Pentagono John Kirby, in una dichiarazione, ha detto che la prospettiva di jet che partono da una base degli Stati Uniti e della Nato in Germania «per volare in uno spazio aereo che è contestato con la Russia sull’Ucraina solleva serie preoccupazioni per l’intera alleanza della Nato». Il presidente degli Usa Joe Biden intanto con un messaggio su Twitter mette in guardia la Russia. «Questo deve essere chiaro: l’Ucraina non sarà mai una vittoria per Putin. Potrebbe essere in grado di prendere una città, ma non sarà mai in grado di tenere il Paese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.