Covid, niente ristori alle famiglie dei medici morti

Non passano al Senato i ristori alle famiglie dei medici morti per Covid. Lo rende noto il presidente della Federazione ordini dei medici Filippo Anelli: «La mancata approvazione del subemendamento presentato dalla senatrice Cantù è un’occasione persa. L’occasione di dimostrare gratitudine ai medici che hanno dato la loro vita per continuare a curare durante la pandemia. Invitiamo il Parlamento a una riflessione. Dispiace – afferma – che non si siano trovati i fondi per poter dare un ristoro a queste famiglie che, in molti casi, sono anche rimaste prive dell’unica fonte di sostentamento e alle quali sono negati indennizzi Inail». La notizia è riportata da Today.it.

Quello dei medici morti per Covid, costitusce un triste elenco che viene via via aggiornato dalla FNOMCeO fin dall’inizio della pandemia quando i sanitari lavoravano in prima linea troppo spesso senza quei necessari dispositivi medici di sicurezza che avrebbero potuto prevenire il contagio in un momento in cui del Sars-Cov-2 non sapevamo praticamente nulla.

L’elenco dei nomi oggi conta 369 sanitari, da Roberto Stella, Presidente dell’Ordine dei Medici di Varese morto l’11 marzo del 2020 a Lino Budano, medico di famiglia morto lo scorso 10 dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.