Modena: chiedono sangue No vax per il figlio, sospesa la potestà genitoriale

Il tribunale per i minorenni di Bologna ha sospeso provvisoriamente la potestà genitoriale ai coniugi del Modenese che, per motivi religiosi, vogliono solo sangue No vax per il figlio. Il bambino ha bisogno infatti di trasfusioni di sangue per un intervento chirurgico dovuto a una cardiopatia. È stato nominato, come tutore del piccolo, il servizio sociale competente per territorio.

Il 2 febbraio la Procura per i minorenni aveva presentato ricorso. Il giudice tutelare di Modena aveva accolto le ragioni del Policlinico Sant’Orsola sulla necessità dell’intervento e sulla sicurezza del sangue.

Tgcom24

Un pensiero su “Modena: chiedono sangue No vax per il figlio, sospesa la potestà genitoriale

  • 12 Febbraio 2022 in 1:00
    Permalink

    Questi Giudici devono smetterla di sentire periti che non possono sapere tutto.In particolare nessuno puo’ sapere nel medio lungo termine cosa accadrà a chi è stato sottoposto a terapia genica sperimentale. Negli USA, per timore di danni al feto futuri, molti potenziali padri non vogliono sposare donne vaccinate.-Alcune di queste già iniziano a nascondere la eventuale “vaccinazione”!

    Malgrado ci fossero decine di volontari non vaccinati pronti a donare il sangue,è stata tolta la patria potestà ai genitori con un atto di grande violenza oltrechè di ignoranza.

    Un consiglio ai non vaccinati; il vostro sangue nel futuro potrebbe valere piu’ dell’ oro quindi fatevelo pagare carissimo, a meno che non sia un amico, viste le discriminazioni e le offese continue che molti “vaccinados” hanno goduto nel sentirle dai giullari di corte e altri utili idioti delle elites criminali
    e senza scrupoli .
    Da rilevare che vengono felicemente accettati donatori di sangue non vaccinati, anche se poi con il buono per la colazione al bar stesso dei centri di prelievi non ti fanno entrare!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *