Il sindaco di Samassi (CA): carciofi in cambio di vaccini

CAGLIARI, 22 GEN – Carciofi in dono al personale sanitario che presterà servizio nell’hub vaccinale predisposto per le terze dosi a fine mese, a Samassi nel Sud Sardegna. È l’idea lanciata su Facebook dal sindaco Enrico Pusceddu.

«In pochi giorni sono arrivate 1.500 prenotazioni di terze dosi di vaccini da somministrare nel prossimo weekend a Samassi (29 e 30 gennaio) – scrive il primo cittadino -. Sarà un’impresa riuscirci ma a noi le sfide piacciono e per questo ci stiamo attrezzando per raggiungere l’obiettivo di mettere in sicurezza il maggior numero di samassesi nel minor tempo possibile. Stiamo mettendo a punto la macchina organizzativa e lavoriamo per riempire tutte le postazioni operative nell’intento di limitare al massimo tempi d’attesa e disagi per i cittadini».

Carciofi per vaccini

E il sindaco aggiunge: «Visto l’enorme impegno profuso da parte dei volontari, anche gli agricoltori samassesi vogliono fare la loro parte mettendo a disposizione ciò che in questo periodo post-allagamenti hanno di più prezioso, ovvero i loro carciofi. Con grande piacere, in segno di gratitudine da parte della nostra Comunità, offriranno a medici, infermieri, farmacisti e volontari che presteranno servizio nel nostro punto vaccinale dei magnifici carciofi samassesi».

Pusceddu conclude: «Se ci fosse ancora personale sanitario che vuol darci una mano non perda l’occasione, in quale altro hub vi capiterà mai di ricevere carciofi in cambio di vaccini?».

Fonte e immagine Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.