Da lunedì mezza Italia in zona gialla, quattro regioni cambiano colore, ma in pratica non cambia nulla

A partire da domani, lunedì 3 gennaio, quasi mezza Italia si ritroverà in zona gialla. Il passaggio di colore avverrà infatti per Lombardia, Piemonte, Lazio e Sicilia, che andranno ad aggiungersi a Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Veneto e le province autonome di Bolzano e Trento. Tuttavia a livello di mere regole non comporterà cambiamenti rilevanti per la vita dei cittadini. Con le nuove norme del governo infatti, la differenza tra zona bianca e zona gialla è ormai impercettibile, scrive Affari Italiani. In entrambe le fasce reste obbligatoria la mascherina all’aperto (anche se giuridicamente non è vero), le attività rimangono aperte e non sono presenti limitazioni agli spostamenti delle persone.

È probabile che mercoledì 5 gennaio approdi in Consiglio dei Ministri il decreto che prevede l’obbligo di Super Green pass per tutte le categorie di lavoratori.

Avanti con le discriminazioni, ma nonostante ricatti e restrizioni i casi aumentano.

Immagine LaPresse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.