Governo: discoteche chiuse e feste proibite. Senza vaccino fuori dalla vita sociale

Tornano le mascherine all’aperto, arriva l’obbligo di mascherina Ffp2 in trasporti, cinema, teatri, musei, stadi, palazzi dello sport. Il vero scopo pare non sia contrastare un’epidemia e curare chi è infetto, ma reprimere chi non intende sottoporsi alla sperimentazione del farmaco genico anti Covid. Pertanto nuovo giro di vite contro i no vax che – non avendo il Super Green pass – dal 30 dicembre non potranno accedere a musei, piscine, palestre, centri benessere e centri termali, centri culturali, sale gioco sale bingo e non potranno neppure più consumare al bancone nei bar.

Il Cdm ha deciso per il momento di non varare estensione dell’obbligo vaccinale a tutti i lavoratori della pubblica amministrazione e neppure a quelli che lavorano a contatto con il pubblico, si legge su Quotidiano Nazionale. È andato di scena un braccio di ferro: Speranza, come Brunetta e lo stesso Draghi, erano favorevoli, ma non c’era condivisione tra le forze politiche, in primis della Lega, che ha fatto le barricate. E anche Lega e Pd erano perplessi. La misura non è così entrata nel decreto. L’estensione dell’obbligo, secondo fonti di Chigi, «potrebbe però essere esaminata in seguito, alla luce di nuovi dati, e riguardare anche il privato».

Nella bozza si prevedeva anche che «fino al termine dello stato di emergenza» si potesse entrare in discoteca solo con la terza dose fatta o con due dosi di vaccino e un tampone. Ma la misura era di difficile applicazione e così si è deciso di andare oltre, sospendendo fino al 31 gennaio le attività delle discoteche e delle sale da ballo e cancellando le feste in piazza fino a fine anno.

«Siamo distrutti. Si è cancellato un intero comparto produttivo. Da oggi 200mila persone sono a casa senza sapere il motivo. Trovo intollerabile che sulla pelle di queste persone e di queste imprese si cerchino di risolvere i problemi del Paese», è il commento di Gianni Indino, presidente Silb dell’Emilia-Romagna.

2 pensieri riguardo “Governo: discoteche chiuse e feste proibite. Senza vaccino fuori dalla vita sociale

  • 24 Dicembre 2021 in 16:56
    Permalink

    Carissimi draghi, mattarella e speranza (e compagnia ballante..)
    Voi pensate di avermi distrutto la vita? Sicuramente mi avete causato tanto fastidio, fatto perdere tanti soldi e fatto irritare parecchio.
    Ma anche voi sarete presto cibo per vermi e comunque sempre prima di me.
    Spero che babbo natale alla fine del giro, nel suo sacco vuoto ci metta i vostri scalpi

    Rispondi
  • 24 Dicembre 2021 in 9:27
    Permalink

    E’ intollerabile continuare a credere a questo governo di criminali.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.