Covid, pura utopia pensare di svuotare gli ospedali soltanto con la vaccinazione

«Dove si vaccina di più non calano i numeri dei ricoveri o degli ingressi in terapia intensiva. Alla vigilia dell’introduzione del super green pass, un’occhiata a quello che accade nelle nostre Regioni aiuta a comprendere che se il farmaco anti Covid avrà salvato milioni di persone fragili e a rischio, nel tempo ha perso efficacia. Quindi non c’è una logica sanitaria nell’inasprire le misure contro i non vaccinati, fai passare per i responsabili della circolazione del virus», scrive La Verità.

«In un’Italia dove la maggior parte della popolazione si è fatta la doppia dose, risulta strano che una Calabria con il 79,6% di «immunizzati» abbia solo 7 abitanti su 100.000 ricoverati per Covid e 0,9 in terapia intensiva, quando la Lombardia che viaggia all’89,8% di vaccinati si ritrova con 9,1 abitanti ospedalizzati e 1,1 sotto cure intensive. Le virgole sono inevitabili, visto che stiamo parlando di incidenza per ogni 100.000 abitanti, sui dati del 3 dicembre. Anche la Valle d’Aosta, con l’80,8% di persone che hanno completato il ciclo vaccinale, ha 1,9 ricoveri per Covid e meno di due persone ogni 100.000 in terapia intensiva, mentre il Veneto ne ha rispettivamente più di 11 in ospedale e più di 2 che hanno bisogno di macchinari per respirare pur avendo vaccinato l’84,6% della sua popolazione. E che dire del Lazio, all’87,8% di vaccinati ma con 727 ricoverati per Covid e 88 in terapia intensiva, che fanno rispettivamente 12,7 abitanti e 1,5 ogni 100.000», specifica La verità.

«Sicuramente la Provincia autonoma di Bolzano, con 78,4% di vaccinazioni complete, è quella che mostra un’incidenza più alta di ricoveri in ospedale, 17,2 abitanti su 100.000, ma in terapia intensiva ne ha 2,2, cioè meno che il Veneto. Cercando i dati dei positivi, anche in questo caso si hanno sorprese. Secondo l’Iss il rischio di contrarre il Covid-19 «aumenta di 3,8 volte per chi non è vaccinato rispetto al vaccinato con ciclo completo entro 5 mesi, mentre è di 2,1 volte superiore il rischio per i vaccinati oltre 5 mesi dalla seconda dose» e per quanto riguarda i ricoveri il rischio sarebbe “di 10,4 volte superiore per i non vaccinati rispetto ai vaccinati entro 5 mesi dalla seconda dose e diventa di 4,8 volte oltre i 5 mesi”. – riporta La Verità – La Toscana con l’88,9% di vaccinati ha 269 contagi ogni 100.000 abitanti, la Sardegna con 85,6% di immunizzati registra 180 casi di positività». La tabella riportata in seguito «conferma che al ministero della Salute non sanno gestire nemmeno l’attuale situazione Covid», conclude l’articolo di Patrizia Floder Reitter su La Verità.

Tabella de La Verità

Tabella – La Verità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.