Spacciava durante i domiciliari, il giudice riconcede i domiciliari

I Carabinieri hanno trovato nell’appartamento di un 46enne italiano, 40 grammi di cocaina e materiale per il confezionamento

I carabinieri della stazione di Maranello, durante un servizio di controllo serale del territorio, hanno tratto in arresto un 46enne italiano, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo che si trovava già agli arresti domiciliari, è stato sorpreso all’interno della propria abitazione in possesso di 40 grammi di cocaina. Ad avvalorare lo spaccio anche un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente, rende nota la vicenda LaPressa.

Nel corso del controllo nel palazzo dove abita i Carabinieri avevano notato, lungo la scala, un soggetto che alla vista dei militari aveva assunto un atteggiamento sospetto. Perquisito gli sono stati trovati addosso 2 grammi di cocaina. Dal controllo dell’appartamento dell’italiano agli arresti domiciliari, e presso il quale presumibilmente l’altro si era recato, è emersa, nascosta in una credenza, una ingente quantità di cocaina, circa 40 grammi. Condotto questa mattina alla direttissima, l’arresto è stato convalidato, ed il giudice ha disposto per l’uomo gli arresti domiciliari. Regime detentivo in cui già si trovava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *