Vaccini: sospesi 150 medici e operatori sanitari nel Bresciano che non vogliono fare le cavie

Provvedimenti disciplinari dagli Ordini di appartenenza

BRESCIA, 27 LUG – Oltre 150 medici e operatori sanitari nel Bresciano che non si sono sottoposti al farmaco genico sperimentale contro il Covid sono stati raggiunti oggi da provvedimento disciplinare. Per loro è prevista l’immediata sospensione dall’Ordine di appartenenza e, di conseguenza, la sospensione dal lavoro. Rende noto il provvedimento l’Ansa.

“Controlleremo il numero di iscrizione all’albo, dopodiché verrà fatta una delibera e scatterà la sospensione, già dalla prossime ore” ha detto Luigi Peroni, presidente dell’Ordine dei tecnici sanitari di Brescia. Oltre un centinaio le lettere di segnalazione che Ats ha inviato invece all’Ordine delle professioni infermieristiche. “Durante la seduta del consiglio direttivo faremo il punto della situazione” ha spiegato la presidente Stefania Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.