Toninelli: «Giggino ‘a cartelletta, non so dove c*zzo avesse il cuore» [VIDEO]

«Ho visto il video di Beppe, del cuore del ragioniere, di Giggino ‘a cartelletta, dei due mandati che è il nostro modo di essere. Ho le lacrime agli occhi, finalmente questo vero intimo di essere M5S è l’unica cosa che ci serve, senza tattiche e strategie. Giggino faceva solo quello, il cuore non so dove c*zzo avesse il cuore se a destra o sinistra». Lo ha dichiarato il Senatore del Movimento Cinque Stelle Danilo Toninelli con un video pubblicato sulla propria pagina Facebook.

Ormai si sputtanano a vicenda. Anche Toninelli, denominato “Ottusangolo”, vuole sganciarsi dal trasformismo del partito accusando l’ex compagno di partito Luigi Di Maio.

«Siamo in un momento caotico, strano. Tra 15 giorni potremmo essere morti. Non lo so ma so che i nostri due mandati sono la luce nella tenebra, sono l’interpretazione della politica in un altro modo, sono l’antibiotico di una politica intesa come servizio civile», ha afferma il comico genovese Beppe Grillo. Ma cosa potrebbe succedere al Mo-Vi-Mento, il più grande bluff della politica italiana? Secondo quanto scrive Affari Italiani, il presidente uscente della Camera Roberto Fico farebbe parte del gruppo di big sul quale potrebbe presto potrebbe abbattersi la ‘mannaia’ del secondo mandato.  Fanno parte di questo club, tra gli altri: Paola Taverna, Vito Crimi, Alfonso Bonafede, Riccardo Fraccaro, Carlo Sibilia, Fabiana Dadone, Federico D’Incà, Nunzia Catalfo. Tutti in rigoroso silenzio dopo la doccia fredda arrivata da Grillo. «Quanta voglia avranno, queste persone, di impegnarsi nella prossima campagna elettorale se la loro carriera politica è già ai titoli di coda?». Ma anche tra i parlamentari alla seconda legislatura c’è chi plaude alle parole di Grillo. Al loro posto, in rampa di lancio, ci sono già Virginia Raggi e Chiara Appendino. Secondo il Messaggero, pronto un seggio anche per Rocco Casalino mentre si studia il ritorno di Alessandro Di Battista.