Violenza inaudita alla stazione centrale di Milano [VIDEO]. Attenzione: immagini forti

Milano – Un’aggressione brutale, di quelle che spesso si verificano nei pressi della Stazione Centrale, è avvenuta ieri sera in piazza Duca D’Aosta. L’episodio, ripreso da varie persone con i telefonini, ha cominciato a girare sul web oggi, suscitando commenti e polemiche.
Il fatto è accaduto intorno alle 20, quando la Polizia di Stato, chiamata dall’Esercito presente sul piazzale, è intervenuta insieme al 118 per il ferimento di un tunisino di 17 anni, che sarebbe stato prima oggetto di una rapina e poi, con un tira e molla di insulti e aggressioni incrociate, di un ferimento ad opera di uno sbandato che frequenta la piazza e che lo ha prima colpito alle spalle e poi a terra, ancora con calci al capo e con una bottigliata. Trasportato in codice verde al pronto soccorso, il giovane ferito non ha riportato lesioni gravi.
“Episodi simili avvengono regolarmente di notte nei pressi della Stazione Centrale, ma il fatto in questione è accaduto in pieno giorno, alla luce del sole, davanti agli occhi terrorizzati e sconcertati di turisti e cittadini – ha commentato Riccardo De Corato, assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia – Le immagini, forti, agghiaccianti e cruente, rendono l’idea della drammatica situazione in cui versa la città. Nella stessa piazza è costantemente in servizio un presidio fisso delle forze dell’ordine, eppure i soggetti coinvolti non si preoccupano minimamente della loro presenza”.
Ansa

Il commento al filmato su twitter è esaustivo nel narrare le realtà con il suo degrado e lo squallore della politica italiana.

«Milano centrale: solo un gazebo con due soldatini (che non intervengono), zero polizia, e nemmeno la polizia locale, che però sono sempre stati molto solerti a fare multe per le mascherine.
Questa è la Milano di Sala».