Vaiolo scimmie, pronti alla nuova emergenza? L’Ue lavora per acquisto di vaccini e antivirali

Ci sono oltre 200 i casi confermati di vaiolo delle scimmie in tutto il mondo (7,9 miliardi di persone). E, secondo quanto si apprende da fonti europee, l’Ue, attraverso l’Autorità europea per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (Hera), sarebbe al lavoro per un acquisto centralizzato di vaccini e antivirali contro il vaiolo delle scimmie.

Le stesse fonti sottolineano che ci sarebbe un «largo consenso» per delegare Hera «nel coordinamento» delle contromisure al vaiolo delle scimmie da mettere in campo «il prima possibile», scrive SkyTg24. La vaccinazione sarà in ogni caso limitata «a casi molto specifici» dato che trasmissibilità e rischio connessi al vaiolo delle scimmie «non è comparabile» con il Covid-19.
È quanto mai bizzarro come corrano subito a comprare vaccini, dopo anni di tagli alla Sanità pubblica. Chissà perché?

► I più letti
► Torna alla Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.