Squalificato ginnasta russo Ivan Kuliak per un anno: reo di avere la “Z” sul body

Il ginnasta russo Ivan Kuliak , che ha ricevuto critiche al di fuori della Russia per aver indossato un simbolo pro-guerra su un podio accanto a un atleta ucraino, ha ricevuto un anno di squalifica per le sue azioni.

Il ventenne indossava una “Z” attaccata al body mentre era in piedi accanto alla ginnasta ucraina Illia Kovtun su un podio a marzo — Kovtun ha vinto l’oro e Kuliak ha vinto il bronzo alle parallele alla Coppa del Mondo di ginnastica evento a Doha, Qatar.

L’insegna “Z” è stata esposta su carri armati e veicoli utilizzati dall’esercito russo ed è diventata un simbolo di sostegno all’invasione dell’Ucraina.

La International Gymnastics Federation ha criticato Kuliak per il suo «comportamento scioccante» ed è stato bandito per 12 mesi dalla Gymnastics Ethics Foundation e gli ha detto che doveva restituire la sua medaglia.

La Federazione Internazionale di Ginnastica (FIG) ha criticato Ivan Kuliak per il suo «comportamento scioccante» e l’atleta è stato ora sanzionato dalla Commissione Disciplinare della Gymnastics Ethics Foundation (GEF) per aver violato le regole della FIG.
Il GEF ha stabilito che Kuliak è bandito da qualsiasi evento affiliato alla FIG per 12 mesi e deve restituire la sua medaglia di bronzo.

AgenPress

► I più letti
► Torna alla Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.