Guerra Ucraina, la Nato getta la maschera: Usa e UE non vogliono la pace

«La Nato, per bocca del suo segretario generale Jens Stoltenberg ha fatto sapere che «non accetterà mai né l’annessione illegale della Crimea, né il controllo russo sul Donbass e l’Est dell’Ucraina». Questa netta presa di posizione è arrivata subito dopo che il Presidente ucraino Zelensky aveva messo sul tavolo della trattativa il riconoscimento dell’annessione della Crimea: un notevole passo in avanti che aveva riacceso la speranza di una risoluzione diplomatica del conflitto che sta falciando l’Ucraina. Badate bene: le parole di Stoltenberg sono perfettamente legittime, se però si esce fuori dall’ipocrisia che caratterizza la posizione dei falchi», scrive Benedetta Frucci su Il Tempo.

«Si ammetta quindi che l’interesse a non trattare non è solo dalla parte dell’aggressore russo, ma anche da quella occidentale. Si dica che lo scopo finale non è tanto quello di mantenere intatta l’integrità territoriale dell’Ucraina, ma di approfittare dell’invasione criminale di quel Paese sovrano per corrodere lentamente l’autocrata Vladimir Putin. Il costo di questa strategia, che è evidentemente quella del presidente Usa Joe Biden, se dovesse fallire, è trasformare la guerra in un conflitto congelato: una guerra che cessa ma che può ricominciare in ogni momento, poiché non si giunge a un trattato di pace».

Poi  Benedetta Frucci fa capire (per chi non l’avesse ancora capito) che sono gli interessi ad avere la meglio nei confronti degli ideali, pertanto trova poco comprensibile la continua narrativa da libro Cuore. Infine, tutta da condividere la riflessione sull’Unione Europea: «assente ingiustificata nel dibattito, come se il conflitto non fosse nel cuore dell’Europa, ma a Washington. E così, lascia che il presidente Biden alzi sempre più il livello dello scontro, nonostante questo, come fece notare il presidente francese Emmanuel Macron, porti a un peggioramento della situazione».

► I più letti
► Torna alla Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.