Verso la catastrofe, Russia avverte l’Ue: gli Stati che forniscono armi all’Ucraina sono «criminali di guerra»

«Tutti i capi di Stato che forniscono armi all’Ucraina dovrebbero essere ritenuti criminali di guerra». Il presidente della Duma di Stato Vyacheslav Volodin – citato da Tass – condanna i leader di numerosi Stati europei, guidati dalla Germania.

«Possono trascinare i loro popoli in grossi problemi – denuncia – Fornendo armi all’Ucraina, diventano parte del conflitto. Tutti i capi di Stato che hanno deciso di fornire armi si sono macchiati e devono essere ritenuti responsabili come criminali di guerra», ha scritto Volodin sul suo canale Telegram, fornendo armi all’Ucraina «spingono il mondo alla catastrofe». La notizia è riportata da Il Tempo.

► I più letti
► Torna alla Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.