Tutti scandalizzati perché Lavrov ha affermato che Hitler sarebbe di origine ebrea, ma…

«La mano destra di Hitler, Hans Frank, affermò di aver scoperto che il nonno del Fuhrer era davvero ebreo». The Jerusalem Post lo aveva già scritto l’8 agosto 2019.

«La controversa teoria è stata dibattuta per decenni dagli storici, con molti che concordavano sul fatto che non faceva parte della “tribù”, poiché non c’erano prove a sostegno di questa affermazione».

Tuttavia, uno studio dello psicologo e medico Leonard Sax ha gettato nuova luce a sostegno dell’affermazione che il padre del padre di Hitler avesse radici ebraiche.
Lo studio, intitolato “Aus den Gemeinden von Burgenland: Rivisitare la questione del nonno paterno di Adolf Hitler”, pubblicato nell’attuale numero del Journal of European Studies, esamina le affermazioni dell’avvocato di Hitler Hans Frank, che avrebbe scoperto la verità.

Hitler chiese a Frank di esaminare l’affermazione nel 1930, dopo che suo nipote William Patrick Hitler minacciò di smascherare che il nonno del leader era ebreo.

Nella sua memoria del 1946, pubblicata sette anni dopo la sua esecuzione durante il processo di Norimberga, “Frank ha affermato di aver scoperto prove nel 1930 che il nonno paterno di Hitler era un uomo ebreo che viveva a Graz, in Austria, nella casa dove lavorava la nonna di Hitler”, e fu nel 1836 che la nonna di Hitler, Maria Anna Schicklgruber, rimase incinta, spiegò Sax.

“Frank ha scritto nelle sue memorie di aver condotto un’indagine come richiesto da Hitler e di aver scoperto l’esistenza di una corrispondenza tra Maria Anna Schicklgruber – la nonna di Hitler – e un ebreo di nome Frankenberger che viveva a Graz. Secondo Frank, le lettere lasciavano intendere che il figlio diciannovenne di Frankenberger aveva messo incinta Maria Anna mentre lei lavorava in casa Frankenberger: …che il figlio illegittimo dello Schickelgruber [sic] era stato concepito in condizioni che richiedevano a Frankenberger di pagare alimenti.”
Sax scrive nello studio che, secondo le lettere nelle memorie di Frank, “Frankenberger Sr. ha inviato denaro per il mantenimento del bambino dall’infanzia fino al suo 14° compleanno”».

► I più letti
► Torna alla Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.