Ucraina, Mosca: a Kiev abbiamo colpito fabbriche di missili

L’operazione speciale condotta dalla Federazione Russa in Ucraina entra nel suo sessantacinquesimo giorno. Mosca fa sapere che l’attacco su Kiev, durante la visita di Antonio Guterres, ha voluto, come unico scopo, «colpire fabbriche di missili».

Il segretario dell’Onu ha affermato d’essere «scioccato per il raid, perché Kiev è una città sacra sia per gli ucraini che per i russi». Guterres ha dichiarato che «la missione ha fallito».

Non si fa attendere la nuova minaccia di Zelensky: «I missili sulla capitale sono un attacco per umiliare l’Onu, la risposta sarà appropriata».

► I più letti
► Torna alla Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *