Servizi segreti russi: «Polonia e Usa pronte ad invadere l’Ucraina»

Sergei Naryshkin, direttore del servizio di intelligence estero russo ha affermato che, secondo informazioni raccolte dall’intelligence russa, a Varsavia, con il supporto degli Usa, si preparano a stabilire il controllo sui «suoi possedimenti storici» in Ucraina. L’SVR sostiene che la prima fase della «riunificazione»” dovrebbe essere l’ingresso delle truppe polacche nelle regioni occidentali dell’Ucraina, usando lo slogan della «protezione dall’aggressione russa». La notizia è riportata dal quotidiano Il Tempo.

Naryshkin ha fatto sapere che ci sono prove che i due paesi stiano lavorando a piani per stabilire uno stretto controllo politico-militare della Polonia sui «loro possedimenti storici» in Ucraina. La Polonia, sempre secondo l’SVR, starebbe discutendo le modalità della missione con l’amministrazione guidata da Joe Biden. Secondo gli accordi preliminari, il tutto avverrà senza un mandato da parte della Nato, ma con la partecipazione di «stati disponibili». Tutto ciò nonostante la Polonia non sia ancora stata in grado di accordarsi con i potenziali partecipanti alla coalizione. L’intelligence della Russia riferisce che il contingente dovrebbe essere dispiegato in quelle parti dell’Ucraina dove la minaccia di un contatto diretto con l’esercito russo è minima. I servizi speciali polacchi sono già alla ricerca di rappresentanti dell’élite ucraina per formare un partito «democratico» orientato verso Varsavia e i nazionalisti polacchi, conclude Il Tempo.

Immagine di Mikhail Tereshchenko/TASS – Direttore del servizio di intelligence estero russo Sergei Naryshkin

► I più letti
► Torna alla Prima pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.