“La Pekora Nera” non accetta ricatti: non pubblicherà più la pubblicità di Google

Desideriamo informare i nostri lettori che non intendiamo accettare i ricatti di Google. Il nostro è un giornale libero, senza padroni e tale vuole rimanere. Pertanto abbiamo deciso di rifiutare gli introiti provenienti dalla pubblicità proposta dall’azienda californiana.

Google

Per Google riportare tutte le voci e tutti i fatti sulla guerra in Ucraina è «giustificare» un conflitto, per noi è LIBERA INFORMAZIONE.

Per quanto ci riguarda, solamente i lettori hanno la facoltà di valutare l’attendibilità dei nostri articoli, peraltro sempre provenienti da fonti autorevoli, in quanto siamo certi che chi legge LaPekoraNera abbia la capacità d’intendere e di volere.

«Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda». Horacio Verbitsky

3 pensieri riguardo ““La Pekora Nera” non accetta ricatti: non pubblicherà più la pubblicità di Google

  • 14 Aprile 2022 in 15:05
    Permalink

    google a suo modo è come un arma e oggi voi l’avete disarmato.
    Il miglior modo per augurare una pasqua di pace a google.

    Rispondi
  • 14 Aprile 2022 in 12:07
    Permalink

    Provvedo oggi stesso a farvi una donazione

    Rispondi
    • 14 Aprile 2022 in 12:42
      Permalink

      Siamo infinitamente grati!

      Grazie

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.