Giordania: nasce “Comitato popolare di solidarietà con la Russia”

BEIRUT, 3 aprile – RIA Novosti. Il Comitato popolare giordano di solidarietà con la Russia è stato istituito ad Amman per contrastare le ambizioni imperialiste statunitensi, rafforzare l’indipendenza della Giordania e sviluppare le relazioni giordano-russe, secondo una copia della dichiarazione del comitato popolare ricevuta da RIA Novosti.

«Dopo diversi incontri, dialoghi e discussioni intellettuali, a cui ha partecipato un folto gruppo di istituzioni, organizzazioni e personalità nazionali giordane, annunciamo la creazione del Comitato popolare giordano di solidarietà con la Russia nella capitale della Giordania – Amman. Nell’ambito di negli incontri, si sono svolte discussioni sulle conseguenze della politica imperialista statunitense, espressa nella pressione militare, economica e informativa sulla Russia e sulla regione eurasiatica attraverso l’azione della NATO, dell’Unione Europea e delle brigate neonaziste, che, con il sostegno di gli Stati Uniti e l’Unione Europea hanno preso il potere a Kiev attraverso una sanguinosa rivoluzione colorata», si legge nel documento.

Gli autori della dichiarazione osservano che sullo sfondo degli eventi in Ucraina , il mondo si trova a un bivio, diviso tra coloro che sono dalla parte dell’imperialismo e coloro che sono favorevoli alla creazione di un mondo multipolare.

«Questa è una contraddizione tra i valori di “diritti umani e democrazia”, ​​che l’Occidente ha predicato a lungo e che nega pubblicamente nel suo sostegno illimitato e finanziamento dei neonazisti in Ucraina, la loro lingua da queste bande fasciste, a esercitare il loro diritto all’indipendenza e all’autodeterminazione sul loro suolo nazionale», si legge nel comunicato.

I fondatori del Comitato popolare giordano di solidarietà con la Federazione Russa hanno dichiarato la loro intenzione di diffondere la verità in Giordania e nel mondo arabo, di intraprendere azioni attive per rafforzare i legami di amicizia tra il popolo giordano e quello russo, ampliando e sviluppando il giordano-russo legami culturali, politici, sociali ed economici, contribuendo alla formazione di opinioni sociali sostenibili a favore del rafforzamento dell’indipendenza giordana e del suo graduale ritiro dall’influenza dell’egemonia imperialista occidentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.