Le guerre degli «esportatori di democrazia» nel mondo. Ma solo Putin è il «cattivone»

Le guerre nel mondo degli Usa dal 1945

  • Truman 1945 bombardamenti sull’Italia
  • Truman 1945 Giappone (bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki)
  • Truman 1950 Corea
  • Kennedy 1955 Vietnam
  • Kennedy 1961 Baia dei Porci, tentativo d’invasione di Cuba
  • Kennedy 1962 Blocco navale alle coste di Cuba
  • Nixon 1974 bombardamenti  sul Vietnam
  • Nixon 1974 bombardamenti sul Laos
  • Nixon 1974 bombardamenti sulla Cambogia
  • Jimmy Carter 1979; quando l’unione sovietica invase l’Afghanistan mandò aiuti militari segreti ai mujaheddin afghani, attraverso i sauditi e i pachistani. Diede origine all’embrione di quella che divenne la jihad di Osama Bin Laden.
  • Regan 1983 invasione di Grenada
  • Regan 1986 bombardamenti su Tripoli
  • Bush 1989 invasione Panama
  • Bush 1989 invasione Iraq
  • Clinton 1993 invasione Somalia
  • Clinton 1995 bombardamenti nei Balcani
  • Bush 2001 guerra in Afghanistan
  • Bush 2003 guerra in Iraq
  • Obama (Nobel per la pace) intervento in Siria
  • Obama (Nobel per la pace) intervento in Libia
  • Obama (Nobel per la pace) guerra in Iraq
  • Obama (Nobel per la pace) guerra in Afghanistan
  • Obama (Nobel per la pace) bombardamenti sullo Yemen
  • Obama (Nobel per la pace) bombardamenti in Somalia
  • Obama (Nobel per la pace) bombardamenti in Pakistan

È bene ricordare anche che la NATO, ovvero l’Organizzazione del Patto dell’Atlantico del Nord (in inglese, North Atlantic Treaty Organization), è un organismo internazionale creato essenzialmente per difendere le nazioni occidentali contro la minaccia rappresentata dall’ex Unione Sovietica.
Espansione della Nato in Europa, nonostante il crollo del muro di Berlino ed il dissolvimento dell’Unione Sovietica.

Chi mira all’espansione? La Russia del «cattivone» Putin o i «pacifisti», «democratici» americani?

America, la nazione più guerrafondaia: «troppi attacchi in 20 anni contro altri paesi»

Dublino – Un eurodeputato irlandese accusa la belligeranza degli Stati Uniti, denominando gli USA come quel che ha effettuato il maggior numero di attentati al mondo negli ultimi 20 anni. L’articolo è di Pars Today, datato 11 aprile 2021.
«Per troppo tempo i media mainstream si sono rifiutati di dire la verità sulle guerre americane, agendo come uno strumento di propaganda per il suo spietato imperialismo», ha scritto sabato Mick Wallace, un membro del Parlamento europeo (EP), in una serie di messaggi pubblicati su Twitter questa settimana.
Wallace ha aggiunto che negli ultimi due decenni gli Stati Uniti, rispetto ad altri paesi del mondo, «hanno lanciato più attacchi aerei su altre nazioni, hanno armato gruppi terroristici e hanno allontanato decine di migliaia di persone dalle loro case», in riferimento ai bombardamenti lanciati su Iraq, Siria e Afghanistan, tra gli altri luoghi.
Dopo quest’ultima annotazione, il legislatore ha chiesto la fine della politica egemonica degli Stati Uniti, che con la sua promozione in tutto il mondo per soddisfare i suoi desideri imperialisti, ha causato infiniti drammi umani in tutto il pianeta con la perdita della vita di milioni di persone. «Vogliamo la pace e non la guerra», ha sottolineato. Così conclude l’articolo di Pars Today.
Evidentemente c’è chi in Europa desidera davvero la pace nel Mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *