455 pazienti in terapia intensiva su 60 milioni d’abitanti: è ora di capire i numeri e svegliarsi

In Italia ci sono poco più di 9.472 posti letto in terapia intensiva (su circa 60milioni d’abitanti). E già qui si capisce che il primo crimine è dovuto ai tagli alla sanità da parte di coloro che adesso fanno credere di tutelare la nostra salute con divieti e restrizioni.

Dalla rilevazione giornaliera (22 Marzo 2022) del Ministero della Salute si evince che i pazienti in terapia intensiva (sempre su 60 milioni d’abitanti circa) sono 455, ossia l0 0,000075% della popolazione, tenendo conto che non viene riportata l’età e l’eventuali malattie pregresse dei 455 ricoverati.

È normale che una nazione, che si definire democratica, ricatti i cittadini con pass e restrizioni per uno 0,000057% di cittadini in terapia intensiva che, con molta probabilità, hanno un’età media di 85 anni?
I dati riportati sono dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.