Yemen: sventato complotto terroristico sponsorizzato dai sauditi a Sanaa

Le forze di sicurezza yemenite sono riuscite a sventare un complotto terroristico orchestrato dai servizi di spionaggio dell’Arabia Saudita per attaccare la sicurezza e la stabilità nella capitale Sanaa, mentre Riyadh ei suoi alleati mantengono una guerra mortale e un assedio contro il paese.

Secondo l’agenzia di stampa ufficiale Saba dello Yemen, la Presidenza generale dell’intelligence saudita (GIP) ha stabilito una rete di vari agenti, l’ha dotata di vari tipi di munizioni e ordigni esplosivi e ha inviato i suoi membri nelle regioni recentemente liberate da truppe e combattenti dello Yemen. Esercito e Comitati Popolari per uccidere la gente comune e minare la pace.

Ha osservato che le forze di sicurezza yemenite hanno ricevuto informazioni secondo cui la cellula terroristica affiliata all’Arabia Saudita ha ricevuto tre autobombe nella provincia centrale di Maarib ed è stata incaricata di prendere di mira installazioni vitali a Sanaa e altrove nello Yemen.
Il rapporto prosegue affermando che le forze yemenite hanno intensificato le misure di sicurezza nelle vicinanze dei siti designati, aumentato i livelli di allerta, istituito posti di blocco e perquisito a fondo le auto sia ai punti di ingresso che di uscita.

Pertanto, le forze di sicurezza yemenite hanno arrestato i sospettati di essere coinvolti nel complotto terroristico. Le indagini iniziali hanno rivelato che la cellula terroristica legata ai sauditi era guidata da Nayi Ali Saeed Munif, comandante della polizia militare a Maarib, e Adnan Ahmed Mohammed al-Dhiai, un ufficiale delle forze di sicurezza speciali.

Inoltre, il servizio di intelligence saudita ha cercato di attuare il suo complotto terroristico con l’aiuto dei suoi mercenari, che hanno assunto diversi autisti di camion da trasporto come copertura per portare veicoli carichi di esplosivo in luoghi designati. I mercenari sauditi hanno sfruttato le dure condizioni di vita della gente del posto per indurli a partecipare ad atti criminali e tentativi di danneggiare la sicurezza nazionale.

Saba ha sottolineato che le forze di sicurezza yemenite continuano a seguire il caso per catturare tutte le persone coinvolte nel complotto terroristico e assicurarle alla giustizia.
Spanish.Almanar.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.