Quarto pacchetto di sanzioni contro la Russia: stop a beni di lusso e a tecnologia per la difesa

Von der Leyen: «Massima pressione sul Cremlino

Von der Leyen: «Bene nuove sanzioni, massima pressione su Cremlino» «Accolgo con favore la rapida adozione da parte degli Stati membri dell’Ue del quarto pacchetto di sanzioni contro la Russia. Ciò paralizzerà ulteriormente la capacità di Putin di finanziare questa guerra ingiustificata. L’Ue e i suoi partner manterranno la pressione sul Cremlino fino a quando non fermerà l’invasione dell’Ucraina». Lo ha scritto su Twitter il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen.

Il Consiglio Ue ha adottato il quarto pacchetto di sanzioni contro la Russia: vietate tutte le transazioni con alcune imprese statali, – scrive Tgcom24 – previste restrizioni all’esportazione di beni e tecnologie per l’industria della difesa, per la sicurezza e per l’industria energetica.
Stop anche all’export di beni di lusso. Confermata l’ipotesi di un’azione per sospendere la Russia come «nazione favorita» nel Wto, l’Organizzazione mondiale del commercio.

Immagine Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *