Muore a 21 anni nella sua camera da letto: a trovarlo senza vita la madre

La tragedia nel tardo pomeriggio di mercoledì 9 marzo: Nicholas Berno, 21enne di Grantorto, si era sentito poco bene già lunedì, tanto da recarsi in pronto soccorso a Cittadella per un controllo.

Non stava bene già da qualche giorno, ma mercoledì sembrava stare meglio. E invece la situazione è precipitata: Nicholas Berno, 21enne di Grantorto, è morto a causa di un malore nella casa in cui abitava con la madre, che lo ha trovato riverso a terra senza vita nella sua stanza.

Terapia antinfiammatoria per nevralgia
Come spiega Il Mattino di Padova il giovane, studente di Design all’Università di Verona, già lunedì sentiva che qualcosa non andava tanto che, lamentando un dolore al torace partito dall’orecchio destro, era prima stato visitato dal proprio medico di base e quindi in serata si era anche recato in pronto soccorso a Cittadella dove, dopo un elettrocardiogramma, è stato dimesso previa prescrizione di una terapia antinfiammatoria per una nevralgia.

La tragedia
Nei due giorni seguenti la situazione sembrava migliorare con il passare delle ore, e invece nel tardo pomeriggio di mercoledì 9 marzo è avvenuta la tragedia: non ottenendo risposta la madre, che stava chiamando Nicholas per avvisarlo che a breve sarebbe stata pronta la cena, intorno alle ore 19.15 è salita in camera del figlio trovandolo riverso a terra senza vita. Oltre alla madre Mara, Nicholas Berno lascia il padre Fiorenzo e la sorella Viviana.

PadovaOggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.