Guerra in Ucraina, Cina: «Nato e Usa responsabili del conflitto»

La colpa della guerra in Ucraina è degli Stati Uniti. Non usa mezzi termini il portavoce del ministro degli Esteri cinese Zhao Lijian: «Sono state le azioni della Nato guidata da Washington che hanno gradualmente spinto» Mosca e Kiev fino al punto di rottura. La notizia è riportata da SkyTg24. «Ignorando le proprie responsabilità», continua Zhao Lijian, «gli Usa accusano invece Pechino della propria presa di posizione sulla vicenda e cercano margini di manovra nel tentativo di sopprimere la Cina e la Russia, per mantenere la propria egemonia».

Pechino sulle sanzioni

Sul fronte sanzioni la Cina sottolinea come non abbiano fondamento nel diritto internazionale. «Non porteranno pace e sicurezza» ha detto Zhao Lijian «ma avranno la sola conseguenza di provocare gravi difficoltà all’economia e ai popoli dei Paesi interessati intensificando ulteriormente la divisione e il confronto».

La Società della Croce Rossa cinese, ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, ha inviato un lotto di materiali per aiuti umanitari, inclusi cibo e necessità quotidiane, per un valore complessivo di cinque milioni di yuan (circa 723mila euro). Il lotto, ha aggiunto Zhao Lijian, è stato spedito oggi da Pechino, e sarà consegnato in Ucraina «il prima possibile» fa sapere SkyTg24.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *