La procura di Perugia ha aperto un’inchiesta sulla morte del biologo Trinca

Il fascicolo ipotizza il reato di omicidio colposo. Cantone: Trinca «risultava, da altre indagini, destinatario di esenzione da vaccino»

La Procura della Repubblica di Perugia ha aperto un fascicolo sulla morte del biologo no vax Franco Trinca, recentemente deceduto all’ospedale di Città di Castello dopo alcuni giorni di ricovero. Il fascicolo ipotizza il reato di omicidio colposo. Eseguita a Roma l’autopsia, esame irripetibile che ha l’obiettivo, come spiega il procuratore di Perugia, Raffaele Cantone, di accertare con esattezza le cause del decesso di Trinca, tra i fondatori del movimento «Uniti per la libera scelta» che riunisce diverse associazioni contrarie al vaccino anti covid. Trinca «risultava, da altre indagini, destinatario di esenzione da vaccino».

«L’accertamento si è reso necessario per comprendere se le situazioni che avevano giustificato l’esenzione fossero effettive e, in caso contrario, se il decesso, eventualmente riconducibile al Covid, potesse essere riconducibile all’omessa somministrazione», conclude il procuratore Cantone. Nel frattempo, i carabinieri del Nas di Perugia hanno acquisito la cartella del biologo deceduto lo scorso 4 febbraio.

I militari dell’Arma, oltre agli approfondimenti sulla morte di Trinca, stanno eseguendo accertamenti su circa 800 pazienti che risultano esenti dal vaccino.

AGI – Immagine Claudia Greco / AGF 

Un pensiero su “La procura di Perugia ha aperto un’inchiesta sulla morte del biologo Trinca

  • 18 Febbraio 2022 in 18:22
    Permalink

    Il potere non vuole esentare nessuno dal controllo biologico(iniezioni continue) e digitale(green pass).
    Per questo ora mettono il terrore ai medici che esentano pazienti a rischio rispettando il loro giuramento di ippocrate.Siamo in piena dittatura oramai come ha rilevato lo stesso Wall Street Journal accennando alla perdita di lavoro di chi non vuole fare da cavia ad un prodotto genico sperimentale.
    L’ attacco al medico di Trinca è un attacco al nostro libero arbitrio e al cristianesimo stesso, escludendo el papa che è loro complice ovviamente.El papa al posto dell’ ostia sacra ha messo il vaccino come salvezza divina e “atto di amore!!!” ma fortunatamente Dio dall’ alto dei cieli vede e provvede.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.