Morto il biologo Franco Trinca, altra morte sospetta per i No vax

È scomparso all’età di 70 anni il biologo Franco Trinca, che il pubblico aveva imparato a conoscere grazie alle numerose apparizioni televisive.

Da diverse settimane, Trinca era affidato alle cure dei medici dell’Ospedale di Città di Castello, Perugia, per una polmonite da Covid.  Proprio pochissimi giorni prima del ricovero, ci aveva confidato di essere stato molto impegnato con il proprio lavoro e di essersi trascurato troppo, chiudendo il messaggio con un «Questo non si fa», scrive Byoblu.com.

In tanti hanno espresso il loro cordoglio, come la dottoressa in scienze farmaceutiche Loretta Bolgan che lo ricorda così: «Con profondo dolore devo annunciare che il caro amico Franco Trinca ci ha lasciati. Uomo di grande umanità, coraggio e competenza che unite in lui lo rendevano una persona speciale», conclude Byoblu.com.

Molti pensano ad un delitto avvenuto nell’ospedale nel quale era ricoverato. C’è chi sostiene che le morti di tre «dissidenti» nei confronti della sperimentazione del farmaco genico anti Covid (vaccino) non siano casuali: «Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova».

I decessi consecutivi, nell’arco di poco tempo, del dott. Giuseppe De Donno (suicidio), del dott. Domenico Biscardi (infarto) e del dott. Franco Trinca, per alcuni No vax potrebbero essere omicidi di Stato. Il movente? Eliminare figure autorevoli per la lotta contro la politica vaccinista di Big Pharma.

Sciocche teorie complottiste? Mezze verità?  Omicidi veri? Non è compito de LaPekoraNera dare giudizi in merito. Esiste una magistratura che dovrà appurare se certe ipotesi sono fondate o meno.

È risaputo che in Italia la giustizia è lenta, ma prima o poi… arriva.

2 pensieri riguardo “Morto il biologo Franco Trinca, altra morte sospetta per i No vax

  • 6 Febbraio 2022 in 19:19
    Permalink

    essendo entrato in ospedale con polmonite interstiziale si ma non preoccupante, qualche sospetto viene.. non tanto sia stato ucciso ma curato male forse? un occhiatina alla cartella clinica sarebbe d’obbligo.. un caro abbraccio ai sui e a tutte le persone che lo amavano

    Rispondi
  • 5 Febbraio 2022 in 8:53
    Permalink

    Ora che si stanno riorganizzando il csm e d’Amato sta alla costituzionale, sarà anche più lenta

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.