Quarto (NA), 32enne muore d’infarto. In crescita le morti per malori improvvisi di persone giovani e sane

Lutto a Quarto per la morte di Maria Guido, una giovane mamma venuta a mancare improvvisamente a 32 anni. Maria sarebbe stata colpita da un infarto, che non le ha lasciato scampo. La giovane lascia il marito Dario e un bambino. Dopo la notizia del suo decesso sui social è partito il tam tam da parte di parenti e amici, a riportare la notizia è Napoli Today.

Tanti, infatti, sono i messaggi cordoglio per la famiglia, così come sono tanti i messaggi in ricordo di Maria Guido. Giusy, ad esempio, scrive: «Stamattina come sempre apro Facebook e mentre scorro la home, leggo un post che mi ha gelata. Per un attimo la mia mente si è fermata, non riuscivo a credere a ciò che stavo leggendo, una ragazza che ho conosciuto anni fa. Il sabato era un appuntamento fisso per i tuoi capelli. Per quello che ti ho conosciuto posso dire che eri una ragazza umile, dolce, premurosa che amava la vita. Non ci sono parole. Non doveva succedere proprio a te, che avevi una vita davanti. Dovevi crescere il tuo piccolino!».

L’elenco di «morti improvvise», in concomitanza con la somministrazione dei vaccini anti COVID, dovrebbero far riflettere chi invece impone restrizioni per coloro che non intendono sottomettersi alla sperimentazione del farmaco genico denominato «vaccino».

 

 

Un pensiero su “Quarto (NA), 32enne muore d’infarto. In crescita le morti per malori improvvisi di persone giovani e sane

  • 3 Febbraio 2022 in 10:02
    Permalink

    COSA ASPETTANO I MAGISTRATI A DENUNCIARE E FERMARE I RESPONSABILI DI QUESTE REGOLE CRIMINALI?….OPPURE CI SONO MAGISTRATI CORROTTI E COMPIACENTI, ANCHE LORO, DI QUESTO ABOMINIO???!!!!! NON VI BASTANO ANCORA LE MORTI E I DANNI PROVOCATI DA QUESTI “STRAMALEDETTI” SIERI GENICI!!!!!! VERGOGNATEVI, CRIMINALI SCHIFOSI, DOVETE SCONTARE LA GALERA A VITA PER TUTTI QUESTI OMICIDI PROVOCATI E “PROGRAMNATI”….LURIDI VERMI!!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *