Proroga fino al 30 giugno 2023 del Green pass europeo: finita pandemia?

Mentre la Danimarca rimuove ogni restrizione per il Covid e il governo italiano sembra intenzionato a non prorogare ulteriormente lo stato di emergenza per la pandemia che scade il 31 marzo, la Commissione Europea estende fino all’estate del prossimo anno il green pass europeo. Il governo dell’Unione europea infatti ha approvato oggi la proposta di «estendere di un anno» il certificato Covid digitale Ue, «fino al 30 giugno 2023». Lo dice il portavoce Christian Wigand, durante il briefing con la stampa. Il Pass, aggiunge, «continua ad essere una misura eccezionale» che mira a facilitare gli spostamenti, ma il Sars-CoV-2 continua a circolare in Europa e «non è possibile determinare ora l’impatto di un possibile aumento dei contagi nella seconda metà dell’anno». fa sapere AdnKronos.

Il regolamento che istituisce il Pass, entrato in vigore il primo luglio 2021, aveva durata limitata ad un anno, prorogabileCosa diversa è la durata di validità del certificato, che è stata fissata qualche giorno fa a 270 giorni dopo il completamento del primo ciclo vaccinale (è illimitata, per ora, dopo la terza dose). Un’altra cosa ancora sono la validità e l’uso del Pass a fini interni, che gli Stati possono decidere in autonomia, come ha fatto l’Italia: il regolamento Ue mira solo a facilitare gli spostamenti all’interno dell’Unione.

Immagine Fotogramma

Un pensiero su “Proroga fino al 30 giugno 2023 del Green pass europeo: finita pandemia?

  • 6 Febbraio 2022 in 16:28
    Permalink

    In Italia tutelati i diritti dei virus, sopravvivenza e libera circolazione

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.