No Vax over 50, da martedì le multe a casa

E così, con la fine delle elezioni per il Quirinale, è arrivato febbraio. Un po’ all’improvviso. E da martedì, come da copione, partiranno le multe. Cento euro una tantum. Come ricorda il Messaggero, «colpiranno coloro che hanno più di cinquant’anni e non sono ancora vaccinati. Questo provvedimento interesserà tutti, mentre dal 15 febbraio altre sanzioni (dai 600 ai 1.500 euro) andranno a interessare solo coloro che lavorano. E saranno anche sospesi, senza stipendio».

Multe ai No Vax: niente controlli per strada, arrivano le cartelle a casa

Secondo i conti del Messaggero si parla di 1,7 milioni di over 50 che non hanno ricevuto nemmeno una dose. «Certo, una parte di questi potrà dimostrare di avere diritto all’esenzione, ma in linea di massima la multa ai No vax consentirà allo stato di incassare circa 150 milioni di euro che saranno destinati al Fondo emergenze nazionali», spiega il Messaggero, che anticipa anche le modalità con le quali dovranno pagare le multe. «Il non vaccinato sarà fermato per strada e ogni volta multato come chi viene sorpreso sulla moto senza casco? No. Si tratta di una sanzione una tantum che arriverà direttamente a casa, a cura dell’Agenzia delle entrate-Riscossioni, che incrocerà le differenti banca dati». E ancora: «Se l’over 50 ha ricevuto la prima dose non sarà multato, ma se poi, nei tempi previsti dal tipo di vaccino, non si presenta per la seconda, allora scatta la sanzione. Lo stesso succederà a chi lascerà scadere il Green pass perché non si è presentato per la terza dose». Lo riporta Affari Italiani.

Un pensiero su “No Vax over 50, da martedì le multe a casa

  • 30 Gennaio 2022 in 15:48
    Permalink

    E’ pura e semplice estorsione.Lo stato ti multa se non fai da cavia gratuita a terapie geniche sperimentali ad elevata tossicità e mortalità (ed anche inefficaci).Inoltre devi firmare una liberatoria da ogni responsabilita’ altrui! E questo avviene quando nello stesso bugiardino di questi veleni viene prescritta l’obbligatorietà di una prescrizione medica, che nessuno mai ti farà.
    E’ evidente che siamo in una dittatura in cui il cittadino non ha alcuna libertà di scelta nemmeno sul proprio corpo.Per ora hanno rimesso Mattarella, ma appena dopo le elezioni, vedrete che faranno Draghi Presidente della repubblica in modo che dovremo sottostare comunque ancora al banchiere e suoi amici stranieri occulti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.