Covid, le Autorità indagano sui liberi cittadini indignati per la privazione di diritti e non sui veri colpevoli

Il Patto ONU I, al suo Articolo 7, prevede che nessuno possa essere sottoposto ad un esperimento medico o scientifico senza il suo libero consenso. I vaccini sono un esperimento medico, la violazione dei diritti umani in corso nel mondo è un esperimento scientifico

La pandemia ha ucciso oltre cinque milioni e mezzo di esseri umani: un dato terribile. Qualcuno, per colpa grave (negligenza, imprudenza, imperizia) o dolo ha provocato la morte di cinque milioni e mezzo di esseri umani.
Il virus Sars-Cov-2 è uscito dal laboratorio di Wuhan.
Invece di perseguire i colpevoli, l’Occidente ha perseguito gli innocenti. Secoli di nobili propositi, di Dichiarazioni, Convenzioni, Costituzioni sono diventati carta straccia. Oggi, persino l’esercizio di diritti umani inviolabili è condizionato, subordinato a un atto dell’Autorità. Siamo liberi a condizione che…, subordinatamente al rilascio di un documento da parte di…
Per chi abbia dedicato la propria vita allo studio del Diritto Internazionale, tutto ciò è mostruoso.
Alcune nozioni, che volutamente traggo da un sito governativo svizzero: esistono Convenzioni ONU sui diritti dell’uomo. A differenza della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, le Convenzioni ONU sono vincolanti per gli Stati membri e li obbligano a rispettare gli standard in materia di diritti dell’uomo.
Le principali Convenzioni ONU sui diritti dell’uomo prevedono comitati incaricati di sorvegliare il rispetto delle disposizioni e una procedura obbligatoria di presentazione di rapporti nazionali. Ratificando le Convenzioni, gli Stati si impegnano a trasmettere regolarmente al competente comitato un rapporto governativo sull’applicazione delle normative all’interno del Paese. Il comitato valuta i rapporti e fornisce raccomandazioni.
Si distinguono principalmente tre tipi di diritti umani:

  • i diritti civili e politici: per esempio il diritto alla vita, la libertà di riunione e la libertà di religione;
  • i diritti economici, sociali e culturali: per esempio il diritto al lavoro, all’istruzione e alla sicurezza sociale:
  • i diritti della «terza generazione»: per esempio il diritto allo sviluppo e a un ambiente sano e pulito.

Le principali convenzioni dell’ONU sui diritti umani sono:
Patto ONU I
Il Patto internazionale relativo ai diritti economici, sociali e culturali (ICESCR) comprende tutti i diritti umani che rientrano nel campo dell’economia, della società e della cultura.
Patto ONU II
Il Patto internazionale relativo ai diritti civili e politici (ICCPR) contiene importanti garanzie volte a proteggere le libertà fondamentali di ogni individuo.
La caratteristica che distingue i diritti umani dai diritti costituzionali o da tutti gli altri diritti soggettivi, è quella enunciata all’Articolo 2 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani:
Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciate nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.
A titolo di mero esempio, tale Dichiarazione, al suo Articolo 13 recita:
Ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento e di residenza entro i confini di ogni Stato.
Oggi, di fatto, il diritto alla libertà di movimento è condizionato e subordinato a un atto dell’Autorità.
Il Patto ONU I, al suo Articolo 7, prevede che nessuno possa essere sottoposto ad un esperimento medico o scientifico senza il suo libero consenso.
I vaccini sono un esperimento medico, la violazione dei diritti umani in corso nel mondo è un esperimento scientifico. Certamente lo è dal punto di vista del giurista. Da questo esperimento scientifico, io e molti altri giuristi internazionalisti abbiamo imparato una lezione epocale: tutte le Dichiarazioni, Convenzioni, Costituzioni che ci siamo liberamente dati sono diventate carta straccia.
Le Autorità inquirenti Nazionali e Sovranazionali non indagano su coloro che per colpa grave (negligenza, imprudenza, imperizia) o dolo hanno provocato la morte di cinque milioni e mezzo di esseri umani. Indagano sugli ultimi uomini liberi che alzano la voce per i diritti umani calpestati, colpevoli di esercitare un dissenso pericoloso, perché potrebbe contribuire a far conoscere una verità terrificante. Dove sono i giuristi, avvocati, professori di diritto, magistrati? Tutti proni e sottomessi al potere? Vergogna!

di Alfredo Tocchi – Il Giornale d’Italia

2 pensieri riguardo “Covid, le Autorità indagano sui liberi cittadini indignati per la privazione di diritti e non sui veri colpevoli

  • 27 Gennaio 2022 in 22:24
    Permalink

    E’ oramai dittatura dichiarata!!Adesso i no-vax sono considerati “contesto eversivo antigovernativo NO VAX”
    dal sito ; maurizioblondet
    Lettera da Cesare Sacchetti

    Carissimi, purtroppo stamattina non ho avuto un piacevole risveglio. Mi sono svegliato con gli uomini della Digos che sono venuti ad eseguire un decreto di sequestro del mio cellulare. La mia “colpa” è stata quella di aver fatto il mio lavoro di giornalista libero e indipendente e di aver riportato ciò che fonti qualificate mi hanno detto in merito alle condizioni di salute di Mario Draghi.

    I magistrati che hanno avviato questo procedimento mi contestano una “prevedibile istigazione ad una reazione nel contesto eversivo antigovernativo NO VAX” per via della pubblicazione di “notizie false”

    Rispondi
  • 27 Gennaio 2022 in 19:28
    Permalink

    Già, … Peccato che queste leggi internazioniali non siano “sostenibili” a livello sociale in nessun caso (non per più di qualche generazione) perché le tradizioni, le religioni, l’immenso divario fra ricchi e poveri e quant’altro sono e restano delle discriminanti non trascurabili.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *