Fa esplodere un palazzo a Milano nel giorno di Natale: grave la presunta attentatrice

Una esplosione a Milano di Natale. Accade in via Crespi, al civico 19, in un edificio di Generali Real Estate, sede solo di uffici e quindi in queste ore deserta.

La deflagrazione è stata al piano -1 e si tratterebbe di un atto doloso in un locale tecnico. I vigili del fuoco hanno soccorso quella che è ritenuta la responsabile materiale dell’esplosione: una donna, trasportata in codice rosso all’ospedale Niguarda. L’edificio, alle prime ricognizioni, non ha danni strutturali.

L’esplosione è stata in zona Maciachini e l’allarme è scattato pochi minuti prima delle 5.

Nel locale tecnico è stata ritrovata la donna di 43 anni in gravi condizioni per le ustioni riportate su tutto il corpo. Subito l’intervento del 118 e il trasporto d’urgenza in codice rosso al  Niguarda. Dai primi accertamenti non ci sembrerebbero esserci dubbi sull’origine dolosa del gesto: vicino alla donna ferita c’erano due taniche di benzina, i cui vapori hanno generato lo scoppio.

Agi – Immagine Vigili del Fuoco – Il palazzo di via Crespi a Milano dove è avvenuta l’esplosione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *