Prof. Bellavite: «Vaccinare? È diventato un disturbo ossessivo compulsivo»

«Anche stamattina su tutti i GR c’è un solo rimedio: inoculare. Inoculare inoculare sempre più spesso sempre prima. È una vera e propria mania ossessiva compulsiva» ad affermarlo è l’accademico Paolo Bellavite tramite il suo canale Telegram.

«Visto che le due dosi non bastano, si passa a tre, più per scaramanzia che altro, dato che il prodotto serve per la variante di due anni fa», fa notare il professore. «Visto che 9 mesi sono troppi si passa a 6 ma in realtà si consiglia dopo 5 mesi, anzi facciamo 4.» E con arguzia, il docente di Patologia generale ironizza spiattellando inconfutabili verità «A dire il vero c’è una “novità”: la FFP2! Si sono finalmente accorti che le ridicole pezzette sul muso che definiscono il buon cittadino obbediente non servono, perché hanno buchi grandi come una porta per fermare virus piccoli come topini. Qualcuno chiederà scusa?».

Poi dispensa consigli con saggezza

«Nessuno ha detto che c’è anche la possibilità di curare i malati a casa in modo da evitare che finiscano in ospedale. Io l’ho scritto con PEC al presidente della mia Regione, aspetto risposta». 

«Nessuno ha detto di arieggiare bene la casa o di farsi portare un purificatore d’aria da Babbo Natale. Io suggerirei anche di disinfettare ogni tanto il telefonino. Tanto per dir qualcosa».

«La mania ossessiva e compulsiva è una patologia. Se però diventa pericolosa, il malato – nel nostro caso i politici e i media di regime – va curato o internato».

Infine gli auguri

«Auguri di nuovo a tutti gli italiani, che stanno mostrando una pazienza sovrumana, e resistono alla depressione…»

3 pensieri riguardo “Prof. Bellavite: «Vaccinare? È diventato un disturbo ossessivo compulsivo»

  • 25 Dicembre 2021 in 23:15
    Permalink

    Grazie dott.Bellavite per la sua saggezza!
    Avremmo bisogno di più medici come lei

    Rispondi
  • 25 Dicembre 2021 in 20:11
    Permalink

    Parole sante. Quando gli italiani inizieranno a dire NO, sará sempre troppo tardi ma una grande vittoria!

    Rispondi
  • 25 Dicembre 2021 in 0:57
    Permalink

    Effettivamente non se ne può proprio più! Menomale qualcuno capisce che stiamo andando in depressione con questi vaccini!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.