Vicenza: urlava e bestemmiava in Chiesa, esorcismo di 8 ore su ragazza indemoniata

Nel santuario di Monte Berico, a Vicenza, è stato fatto un esorcismo di 8 ore su una ragazza. La ventottenne era entrata nel luogo di culto portata dai familiari, preoccupati dalle sue condizioni di salute. Una volta nel confessionale la ragazza ha aggredito il frate confessore a suon di urla e bestemmie. Quello che è seguito è stato raccontato dai presenti e messo nero su bianco in diversi documenti spediti poi a Roma e all’arcidiocesi locale. La ragazza avrebbe subito un esorcismo da parte di 4 frati durato circa 8 ore, dalle 11 alle 20.

Era stata la madre a portare la figlia nel santuario, dopo che la mattina stessa la giovane aveva dato segni d’instabilità psichica. «La chiave di salvezza è stata la madre, l’unica che ha capito che era sotto l’influsso del maligno», ha spiegato padre Carlo Rossato, priore dei frati dell’ordine dei Servi di Maria che è intervenuto durante l’episodio. Dopo essere stata fatta avvicinare al Confessionale la ragazza ha cominciato a dare in escandescenze. A quel punto tutti i fedeli sono stati fatti allontanare dalla penitenzieria. È cominciato in quel momento il rito di purificazione e liberazione che sarebbe durato tutta la giornata.

Quattro i frati intervenuti sulla ventottenne, più un altro in collegamento telematico. Solamente alle 20:30 sarebbe terminato tutto. Verso quell’ora anche l’arrivo delle forze dell’ordine e dei sanitari del 118. Ancora in preda ai suoi raptus la giovane sarebbe solo in quel momento svenuta e finalmente riportata a casa.

Le parole di padre Rossato

«Non è stato semplice, ma è uno tra tanti, che possono essere scambiati per realtà psichiatrica: nella curia di Vicenza sono quattro gli esorcisti a cui il vescovo ha affidato il mandato. Sempre pochi rispetto alle centinaia di domande. E siamo di fronte ad una pagina del Vangelo, solo Gesù libera dal dominio del maligno.» ha aggiunto padre Rossato. Più prudenti le parole di padre Alessio Graziani: «Prima di procedere alle preghiere di esorcismo si valuta attentamente la situazione psicologica e psichiatrica per vedere se il malessere o il disagio provati possono trovare altre spiegazioni. La Diocesi invita dunque alla prudenza di giudizio e alla preghiera.»

Il Giornale d’Italia

Un pensiero su “Vicenza: urlava e bestemmiava in Chiesa, esorcismo di 8 ore su ragazza indemoniata

  • 8 Dicembre 2021 in 21:20
    Permalink

    Ho partecipato negli anni 90 ad una seduta di esorcismo in una chiesa ortodossa. Vi assicuro che non si dimentica mai! È stata un’esperienza tremenda che, però ha rinforzato la mia fede! Lo so, sembra incredibile, un film di fantascienza, ma è tutto reale.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *