Super Green Pass: Draghi insoddisfatto, vaccino obbligatorio per tutti se aumenta l’Rt

Mario Draghi – si legge sul Corriere della Sera – non esulta, non elogia il governo e tiene il profilo basso per non enfatizzare la divisione tra gli italiani vaccinati e chi è senza certificato verde. Ma tira dritto e non apre ad alcuna deroga, nemmeno per gli studenti tra i 12 e i 18 anni, ai quali è richiesto almeno il Green Pass base e quindi un tampone negativo. Il pressing dei presidenti delle Regioni — che da giorni triangolano con i ministri Speranza Gelmini perché i ragazzi abbiano una deroga per salire anche senza certificato su bus, metropolitane e treniregionali — continua, ma la linea di Palazzo Chigi è che sarebbe sbagliato modificare un decreto appena entrato in vigore e che sta già dando risultati, sottolinea Affari Italiani.

Draghi – prosegue il Corriere – non toglie dal tavolo l’ipotesi più estrema: il vaccino obbligatorio per tutti se la curva epidemiologica dovesse impennarsi. “Da qui a un paio di settimane non credo che decideremo niente del genere”, frena un esponente del governo. Il quale però non esclude che, di fronte a un peggioramento ulteriore dell’indice di contagio, il governo si veda costretto a imporre nuove restrizioni per le feste di Natale, quando alcune regioni saranno in arancione.

Un pensiero su “Super Green Pass: Draghi insoddisfatto, vaccino obbligatorio per tutti se aumenta l’Rt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.