«Ho fatto l’abbonamento annuale al trasporto pubblico, adesso devo pagarmi pure il tampone»

Un nostro lettore mette in risalto uno dei tanti problemi creati dal «Green pass rinforzato», o se preferite «Super green pass»

«Io ho l’abbonamento annuale per il trasporto pubblico dell’ATAC di Roma per l’intera rete, quello che costa 250 euro. Dal 6 Dicembre 2021 fino al 15 Gennaio 2022 non potrò usufruirne in mancanza di carta verde (Green Pass) a meno di non munirmi di tale carta previo tampone del costo di 15 euro in farmacia oppure in un centro autorizzato di analisi mediche come quello più vicino a casa mia dove il tampone da 48 ore costa 22 euro e quello da 72 ore costa 65 euro», scrive Mauro Castellani di Roma.

All’atto dell’acquisto non era previsto il Green pass: è una frode ai danni del consumatore

«Quando ho acquistato l’abbonamento  ATAC non ho trovato clausole che ne limitassero l’uso né prevedessero ulteriori esborsi di denaro durante il periodo di validità del medesimo.» fa notare Mauro «Imporre ora condizioni limitanti all’uso dell’abbonamento in corso di validità non mi pare lecito, è una norma retroattiva e posta in essere senza che fossi a conoscenza dell’eventualità della medesima al momento dell’acquisto dell’abbonamento suddetto.»

«In breve – afferma il nostro lettore – il tutto si traduce in una frode ai danni del consumatore costretto ad acquistare diversi ‘Green Pass’ nell’arco di qualche settimana e a spendere una notevole quantità di denaro per poter utilizzare il proprio abbonamento ATAC già pagato!».

Associazione Consumatori

«Mi pare ovvio che la questione esposta per quanto riguarda il trasporto pubblico nella città di Roma è estendibile a situazioni  analoghe in molte altre città. Da parte mia – conclude l’utente romano – mi premurerò di inoltrare questa istanza alle associazioni dei consumatori che se ne potrebbero interessare e ai mezzi di informazione che vorranno prenderla in considerazione».

Condividi


2 pensieri riguardo “«Ho fatto l’abbonamento annuale al trasporto pubblico, adesso devo pagarmi pure il tampone»

  • 7 Dicembre 2021 in 9:43
    Permalink

    O ti inoculi il sacro liquido che non serve piu’ a una beata mazza, o il biglietto dei mezzi pubblici ti costa quanto andare a Barcellona.
    #ilgovernodeipeggiori
    #draghidefaultitalia

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *