I Comuni chiedono a Draghi «Mascherine obbligatorie fino al 15 gennaio in tutta Italia»

L’Anci chiede al governo una misura di massima precauzione per tutto il periodo delle feste natalizie e anche oltre: mascherine obbligatorie all’aperto su tutto il territorio nazionale per evitare il diffondersi dei contagi laddove si possono creare assembramenti. È il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio De Caro, ad inoltrare la richiesta al governo presieduto da Mario Draghi: «Ho chiesto al governo, in cabina di regia a nome di tutti i sindaci, di valutare l’opportunità» di provvedimenti od ordinanze per indossare mascherine all’aperto «su tutto il territorio nazionale a partire dal 6 dicembre e fino al 15 gennaio che sono i giorni del Natale, dove per lo shopping, per la voglia di stare insieme e fare comunità nelle nostre città c’è maggiore possibilità di assembramento», si legge su Il Tempo.

De Caro, a margine della conferenza stampa “Municipi Sonori” aggiunge: «Godiamoci il Natale, la quotidianità – ha concluso il primo cittadino -, magari utilizzando la mascherina per ridurre le possibilità del contagio». Poi, ospite a Un giorno da pecora ha spiegato ancora meglio: «Ieri il governo ha detto che i sindaci fanno bene a inserire l’obbligo di mascherina all’aperto dove ci sono assembramenti tramite un’ordinanza e noi lo stiamo già facendo ma con una misura di carattere nazionale il messaggio sarebbe più forte. La maggior parte dei sindaci concorda con l’uso delle mascherine all’aperto», conclude il Tempo.

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *