Presidente medici Sudafrica: «Omicron dà sintomi lievi». Ma il terrorismo mediatico deve continuare

«La nuova variante Omicron del coronavirus provoca una malattia leggera senza sintomi importanti»: lo ha dichiarato, ripresa da diversi media, Angelique Coetzee, presidente della Associazione dei medici del Sudafrica, Paese da cui proviene la variante e che l’ha isolata. Lo riporta l’Ansa.

In un’intervista alla Bbc – riferisce Adnkronos/Dpa – Coetzee ha spiegato che la ricerca sulla variante è ancora in una fase iniziale, e che «i pazienti si lamentano principalmente di un corpo dolorante e stanchezza, estrema stanchezza, e lo vediamo nelle giovani  generazioni, non nelle persone anziane». Coetzee ha sottolineato  che solo il 24% della popolazione del Paese è completamente vaccinato.

Nei commenti ad altri media, la presidente ha espresso preoccupazione per gli effetti che la variante potrebbe avere sulle persone anziane con malattie cardiache o diabete. I sintomi della  nuova variante sono «insoliti ma lievi», ha aggiunto la presidente del Sama. La variante omicron si è manifestata per la prima volta proprio  in Sudafrica all’inizio di novembre.

Rai News

Condividi


2 pensieri riguardo “Presidente medici Sudafrica: «Omicron dà sintomi lievi». Ma il terrorismo mediatico deve continuare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *