Vaccino covid, «Altro giro, altra corsa, altro regalo!» Bassetti: «Quarta dose nel 2022, a 12 mesi da terza»

Ah, la scienza! Quante certezze ostentano questi esperti del virus da inizio pandemia, facendo intendere che gli «stregoni» sono sempre e solo gli altri, come se loro non si fossero contraddetti neanche una volta!

Ma loro sanno. Solo loro detengono la verità! E pensare che la letteratura medica è basata su studi ed esperimenti, come questa campagna vaccinatoria. Ma guai ad avere un’opinione diversa dalle loro teorie. Soltanto i talebani del farmaco genico sperimentale sono dotati di intelligentia, di ingenium. La prima dose doveva essere salvifica. La seconda avrebbe donato alle cavie eterna giovinezza, la terza dose rafforzerebbe il conto in banca (di chi è inutile scriverlo), la quarta, probabilmente, avvicinerà le cavie a dio (con miocarditi ed infarti).

«Sicuramente faremo una dose di richiamo nel 2022, ragionevolmente a 12 mesi dalla terza, non tra 6 mesi». Il professor Matteo Bassetti si esprime così sull’ipotesi di una quarta dose di vaccino covid a 12 mesi dalla terza somministrazione che viene attualmente prevista dalla campagna di vaccinazione, si legge su AdnKronos. «La medicina e la scienza sono materie in continua evoluzione, dobbiamo continuare a studiare e «eventualmente» cambiare idea».

Ma come? Fino a qualche mese fa tutti i medici che sperimentavano farmaci e salvavano vite o esprimevano teorie contrarie alla narrazione voluta dalle case farmaceutiche erano considerati, in modo particolare dall’esimo prof. «Vaccino», dei trogloditi o dei «rincoglioniti», e adesso il luminare con l’accento da Gabibbo, ha la sfacciataggine d’affermare che la medicina e la scienza sono materie in continua evoluzione e che si deve continuare a studiare ed eventualmente cambiare idea»?

E pensare che alcuni scienziati avevano affermato, già a gennaio del 2019, che al primo anno di medicina si studia che è bene NON vaccinare durante una pandemia per non creare varianti.

Presto, davanti alle hub vaccinali, ci sarà l’omino che urlerà: «Avanti siore e siori… altro giro, altra puntura, altro regalo! Entrate siore e siori, più gente entra più bestie di vedono! Ops, scusate… più varianti si “sconfiggono”… ai più piccini insieme al buchino regaliamo un bambolino!…»

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.