Vaia: stop al bollettino Covid quotidiano, muoiono anziani con comorbidità

«Che momento è della pandemia? Dobbiamo distinguere tra quello che appare sui quotidiani e che riflette ovviamente un po’ di disorientamento da quella che è la realtà. Io ho proposto lo stop al bollettino dei contagiati per come lo intendiamo ora. Non ci dice più nulla. Dobbiamo guardare al tasso di ospedalizzazione ed in particolare al tasso di ospedalizzazione delle terapie intensive. La campagna vaccinale che abbiamo effettuato ci pone a distanza siderale rispetto all’anno scorso. Ci vuole equilibrio», ha affermato ai microfoni di Rai Radio2 il professor Francesco Vaia, direttore dell’Istituto Nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

«E guardando le persone in terapia intensiva, numero molto ma molto molto molto minore rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, bisogna farne l’identikit. Oggi in terapia intensiva finiscono, parlo dei dati dello Spallanzani, per due terzi non vaccinato. L’altro terzo è composto di persone che hanno molte altre malattie ed una età particolarmente avanzata».

Condividi


Un pensiero su “Vaia: stop al bollettino Covid quotidiano, muoiono anziani con comorbidità

  • 26 Novembre 2021 in 2:06
    Permalink

    _ se volessero usare un po’di buonsenso farebbero fare il tampone anche ai vaccinati solo c’è la cosa che interessa non è fermare l’epidemia ma solo vacinarsi tutti fregandosene delle conseguenze,parola d’ordine è mai ammettere gli errori e e se hai un dubbio accelerare

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *