Maria Rita Gismondo: «il vaccino non evita il contagio, il problema non sono i non vaccinati ma il fanatismo vaccinale»

La professoressa Maria Rita Gismondo, direttore del laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, stasera in diretta TV durante la trasmissione di Rete 4 Controcorrente diretta da Veronica Gentili, rispetto all’attuale situazione epidemiologica dell’Italia ha detto che «non dovremmo neanche parlare dei non vaccinati, non sono loro il problema, in Italia abbiamo raggiunto un traguardo insperato di vaccinazione, noi abbiamo avuto delle gravi carenze, io più volte ho parlato della mancanza di terapie, in tutto questo periodo parlare di terapia è stato qualcosa di impossibile e chi ne ha parlato come me, auspicando che si autorizzassero terapie, è stato crocifisso. Siamo vissuti in un fanatismo dei vaccini, che sono utili, che ci hanno salvato vite, pare che si siano evitati 12 mila decessi con i vaccini ed è giusto che ci si vaccini, ma una errata comunicazione li ha raccontati come sicuri al 100%, nessun effetto collaterale, funzioneranno e ci faranno uscire, ha dato poi una serie di illusioni perché è un virus che muta e ha varianti, abbiamo visto che i vaccini non sono il toccasana definitivo che noi auspicavamo, quindi non avremmo dovuto aspettare che i monoclonali fossero rifiutati due volte dall’Aifa per essere autorizzati e dopo s’è dovuta muovere tutta la comunità scientifica per mettere l’Aifa nella necessità di accettarli, lei sa che sei milioni di dosi di monoclonali andavano in scadenza e li abbiamo regalati alla Bulgaria anziché utilizzarli sui nostri pazienti? Quante vite avremmo potuto salvare?»

In studio, una saccente Nunzia De Girolamo, con tono da professorina nei confronti della luminare milanese, è intervenuta chiedendo alla professoressa: «mi scusi, ma le cure servono per chi si ammala. Noi con i vaccini vorremmo evitare proprio di prenderlo il virus, è questo il problema». Maria Rita Gismondo ha risposto in modo netto: «è impossibile, i vaccini non evitano il contagio, e in alcuni casi non sono efficaci neanche per la malattia, quindi le cure servono anche per i vaccinati». In studio è calato il silenzio e De Girolamo, visibilmente zittita, è rimasta ammutolita.

Durante la trasmissione Maurizio Belpietro ha correttamente richiamato più volte lo studio pubblicato su Lancet che dimostra come non ci sia alcuna «pandemia di non vaccinati», e che i vaccinati sono contagiabili e contagiosi proprio come i non vaccinati.

di Peppe Caridi – Meteoweb.eu

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *