No Green Pass: la protesta non si ferma [VIDEO]

Sono ottomila le persone che hanno partecipano al corteo del Coordinamento No Green pass a Trieste. Lo ha reso noto la Questura di Trieste. Per la città si tratta di un numero molto alto, il secondo degli ultimi dieci anni dopo una delle ultime manifestazioni dei No Green pass e No vax, quando hanno sfilato in centro circa 15mila persone. Si tratta oggi del settimo corteo a Trieste contro il Green pass, scrive Affari Italiani. Dove un gruppo di circa 200 manifestanti intorno alle 18 ha tentato di raggiungere piazza Unità d’Italia da piazza della Borsa, spingendo le transenne in avanti nel tentativo di far arretrare lo schieramento delle forze dell’ordine. Queste, però, hanno reagito respingendo i manifestanti e agitando anche i manganelli fa sapere Imola Oggi.

A Milano puntano i Gilet Gialli

Circa tremila no Green Pass si sono radunati in piazza Fontana a Milano per dare il via a un nuovo corteo, si tratta della 16esima manifestazione di fila di sabato. ‘NoGreen Pass’, ‘La gente come noi non molla mai’, ‘Giu le mani dai bambini’ sono i cori che scandiscono il presidio, mentre fischietti e trombe rompono il silenzio della piazza dove qualche cartello sostiene la libertà di non vaccinarsi. Tra i manifestanti compare anche un gruppo di lavoratori della logistica con i gilet gialli – espongono lo striscione ‘ora è sempre resistenza’ – in omaggio alle proteste che si sono viste in Francia, si legge ancora su Affari Italiani.

L’iniziativa contro il certificato verde di oggi parte dopo un tentativo di mediazione andato a vuoto: ieri il questore Giuseppe Petronzi ha emesso “un provvedimento di prescrizione”, imponendo che l’iniziativa si svolga fino alle ore 21 ma lungo un itinerario che pur concedendo piazza Duomo e corso Buenos Aires (quando i negozi saranno chiusi) eviti luoghi sensibili come la Camera del lavoro, la Statale o la sede della Regione. Un percorso che non ha soddisfatto i rappresentanti del Comitato no Green Pass che dopo la decisione della questura hanno revocato il preavviso di manifestazione affermando che “Non c’è stato spazio per alcun accordo”. Fallito dunque il tentativo di trovare un equilibrio tra il diritto di manifestare e gli interessi della città (i commercianti lamentano un calo degli incassi a causa delle proteste), i manifestanti hanno ora dato il via al corteo pronto a creare nuovi disagi nel centro della città.

Un migliaio in corteo a Torino

Un migliaio di persone partecipano al corteo No Green pass a Torino, per il 15esimo sabato conseguito. Sempre secondo quanto scrive l‘Ansa, i manifestarti sono partiti da Piazza Castello. “La gente come noi non molla mai” gridano. Il corteo procede in direzione Giardini Reali e dovrebbe poi dirigersi in corso San Maurizio, sempre nel centro cittadino. A Novara e’ convocato invece il presidio No Green pass, una settimana dopo il corteo con i manifestanti vestiti da deportati nei lager organizzato dall’infermiera dell’ospedale che e’ stat poi sospesa dall’azienda ospedaliera e dal sindacato, conclude Affari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *