Reddito cittadinanza in Meridione, Ferrari e barca: scatta maxi blitz

Aziende, ma anche più immobili e auto intestate fra i percettori della misura al Sud. E c’è anche chi inventava figli o dimenticava di avere un marito per ottenerla. Sussidio anche al boss.

Percepivano il Reddito di cittadinanza, ma c’era anche chi aveva la Ferrari, chi la barca, chi molteplici appartamenti, chi un autonoleggio con 27 auto, chi una scuola di balloE c’è persino chi si è inventato di avere dei figli. C’è un po’ di tutto tra coloro che hanno percepito indebitamente il reddito di cittadinanza nel Meridione d’Italia. È quanto è emerso dalla maxi operazione, condotta tra il 1 maggio e il 17 ottobre, dai carabinieri del comando interregionale ‘Ogaden’, con giurisdizione sulle Regioni Campania, Puglia, Abruzzo, Molise e Basilicata, in collaborazione con il comando Carabinieri Tutela del Lavoro. Controlli mirati a verificare la reale sussistenza dei requisiti da parte dei percettori del reddito di cittadinanza che hanno fatto riscontrare quasi 5mila irregolarità per un totale di 20 milioni di euro.

AdnKronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.