Proteste No Green Pass in tutta Italia: «Vaccinati e non siamo tutti uguali. Resistere per esistere»

Le proteste non si fermano. Migliaia di italiani tornano in piazza per far sentire la loro voce. Quello del 23 ottobre 2021 è l’ultimo sabato prima prima del vertice dei capi di stato e di governo del G20 in programma il 30 e 31 ottobre a Roma. Un summit blindato che vedrà in campo migliaia di uomini delle forze di polizia e dell’esercito. Proprio la Capitale, dopo le tensioni di due settimane fa, è ancora una volta al centro delle proteste. I No Green Pass non si arrendono e continuano a manifestare. “La gente come noi non molla mai“, urlano le persone, si legge su Il Giornale d’Italia.

Si sono viste persone di ogni età, giovani, anziani, uomini e donne con bambini nei passeggini che camminano tranquillamente tenendo fra le mani cartelloni con cui chiedono libertà: “No Green Pass“, “libertà“, “basta“. “Trieste è in ogni piazza” e “zona libera“.

“Noi i morti li rispettiamo, sono loro che non li rispettano perché hanno lasciato morire persone da sole in ospedale senza neanche un parente”, ha detto l’attore Enrico Montesano prendendo la parola durante la manifestazione No Green pass al Circo Massimo. “Sarà una manifestazione pacifica“. “Vaccinati e non vaccinati siamo tutti uguali – ha detto ancora Montesano – basta con queste divisioni”.

“Stiamo sentendo il bisogno, più che mai intenso, di unirci e di supportarci”, si legge in una nota dei No Green Pass genovesi di Libera Piazza Genova. “La piazza vive e continua il suo incessante lavoro di resistenza giusta e pacifica – prosegue la nota – resistere per esistere“, conclude il Giornale d’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.